Trading Bitcoin: guida completa 2023

Online il – Aggiornato il

cover-mbf
Bitcoin è il re delle criptovalute, la prima ad esser nata, totalmente anonima e decentralizzata, è un progetto Open Source realizzato da Satoshi Nakamoto.

In questa guida facile vediamo come fare trading con BTC, e quali sono le migliori piattaforme consigliate per farlo.

Le migliori piattaforme per fare trading in Bitcoin sono:

  • eToro (visita il sito ufficiale qui);
  • Capital.com (visita il sito ufficiale qui);
  • FP Markets (scopri i suoi vantaggi qui);
  • NAGA (scopri l’app innovativa qui).

Andiamo ora a scoprire ogni dettaglio che si cela dietro il trading di BTC. attraverso i contratti per differenza. In modo particolare il broker popolare eToro, permette di partire anche da un conto prova gratuito (saldo virtuale con 100k) per fare trading di Bitcoin senza usare i soldi reali.

Indice

Come funziona il trading in Bitcoin

I Bitcoin si basano su un sistema moderno e tecnologico denominato blockchain; è definita una moneta digitale decentralizzata in quanto non viene emessa da nessuna banca come succede con la valuta FIAT (valuta in corso legale). Il Bitcoin è pertanto indipendente e percorre una sua via, senza esser gestito dai Governi; i Bitcoin vengono creati dagli utenti stessi che li “minano” ossia li creano mettendo ognuno a disposizione del sistema parte della potenza di calcolo dei loro PC.

Si tratta quindi di un sistema peer to peer (ossia non basato su un server centrale), una rete di nodi indipendenti che fa le veci di un potentissimo server.

trading-bitcoin

Il vantaggio dei bitcoin risiede in un fattore principale: mentre le valute tradizionali tendono a svalutarsi a causa dell’inflazione alimentata dalle banche centrali, che possono emettere moneta a piacimento. I bitcoin non sono soggetti al monopolio di alcun tipo e la massa monetaria aumenta in maniera estremamente lenta: la conseguenza diretta di questo è che i bitcoin tendono ad apprezzarsi nel tempo.

Naturale corollario di quanto affermato è che i bitcoin in prospettiva futura rappresentano una grande occasione di investimento a lungo termine, ma ciò non significa che fare trading di bitcoin non possa essere conveniente sin da subito. Fare mining di bitcoin (ossia creare moneta, emettendola come una banca) non è conveniente perchè richiede molto tempo e risorse (costruire una struttura efficace per minare bitcoin richiede investimenti elevati).

Considerata l’elevata volatilità del prezzo di bitcoin, riteniamo che il trading attraverso i CFD possa esser la migliore scelta per investire in bitcoin sin da ora. Clicca qui per scaricare gratis l’ultimo eBook per imparare il trading di Bitcoin.

Prima di continuare la lettura, ti offriamo subito una prima panoramica sui Recensioni Broker consigliati per fare trading di bitcoin in modo affidabile e legale.

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA Recensionibroker.com

fp-markets-white-miglior-broker-forex_png

Licenze: CySEC/ASIC

Capitale a rischio.

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

84% of retail CFD accounts lose money.

e-toro-white-miglior-broker-forex_png

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

78% of retail CFD accounts lose money.

Licenze: CySEC/FCA

72,30% of retail CFD accounts lose money.

Licenze: CySEC/FCA

Capitale a rischio.

Licenze: CySEC/FCA

86% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

Il prezzo di Bitcoin cala: come fare trading

La domanda che molti si fanno è:

Come bisogna investire se prezzo di Bitcoin sta scendendo?

Cosa fare in questi casi? Attraverso i broker CFD come Capital.com (qui per una demo gratuita) o il multipremiato broker FP Markets, è possibile investire al ribasso in Bitcoin al fine di sfruttare il trend ribassista. Il grafico sottostante ci mostra il trend ribassista cui abbiamo assistito ad ottobre 2019 – la fonte è Google finance e il grafico è aggiornato al 23 novembre 2019.

calo-prezzo-bitcoin-768x378

Quando Bitcoin cala gli speculatori possono quindi fare trading al ribasso attraverso i recensioni broker consigliati che offrono questo servizio. Per questo servizio recensionibroker.com ti consiglia in primis seguenti broker:

  • Capital.com (clicca qui per aprire una demo gratis);
  • FP Markets (clicca qui per aprire una demo gratis);
  • eToro (clicca qui per aprire una demo gratis).

Il prezzo del Bitcoin sale: come fare trading

Come fare trading quando il prezzo del bitcoin sale? In questi casi occorre aprire posizioni long / comprando bitcoin attraverso i contratti per differenza sui top broker consigliati. Il grafico qui sotto ti mostra un trend in salita del prezzo di bitcoin – fonte dati google finance (AGGIORNAMENTO 10 NOVEMBRE 2020).

VALORE-BITCOIN-OGGI

Esattamente 9 mesi fa in questa guida al trading in bitcoin, indicavamo ai nostri lettori come il trend del prezzo di btc fosse rialzista, come illustrato l’aggiornamento di quella data – 10 febbraio 2020 – come difatti si può vedere nel grafico sottostante:

SALITA-BITCOIN-10-FEBBRAIO-2020-768x380

Secondo le previsioni del team di recensionibroker.com, il prezzo di btc è destinato a rimbalzare per poi continuare la sua ascesa nel medio periodo. La nostra ipotesi è moderata su arco temporale di 6 mesi, e decisamente buy nel breve termine 1/2 mesi da oggi (febbraio 2021). Conviene fare trading oggi in bitcoin al rialzo.

recensioni broker per fare trading bitcoin [CLASSIFICA]

  1. eToro (visita il sito ufficiale qui);
  2. IQ Option (qui per il sito);
  3. FP Markets (qui il sito ufficiale);
  4. Trade.com (visita qui il sito);
  5. Capital.com (visita il sito ufficiale qui);

Ti consigliamo, anche nel caso di trend di salita con previsione continuativa, di impostare dovutamente gli strumenti di trading fondamentali come:

  • Stop loss;
  • Take profit.

Cosa significa investire in Bitcoin?

La prima cosa che devi capire è che quando vuoi investire online facendo trading in Bitcoin – la criptovaluta più popolare al mondo, oltre che quella più capitalizzata – hai due scelte. Il trading di criptovaluta può infatti essere condotto sia acquistando direttamente le criptovalute, sia usando le criptovalute come asset sottostanti dei contratti per differenza (CFD). Entrambe le opzioni ti permetteranno di partecipare a un potenziale profitto, ma funzionano in maniera diversa, così come differenze dovrebbe essere il loro uso, a seconda del comportamento del mercato e delle preferenze personali di ciascun trader.

Trading CFD Bitcoin

In particolare – ne abbiamo parlato numerose volte su questo sito, e ciò non dovrebbe pertanto rappresentare una sorpresa per te – un contratto per differenza (CFD) non comporta l’acquisto dell’asset sottostante, come i bitcoin. Con i CFD, infatti, acquisterai “solo” il diritto di ricevere la differenza tra i prezzi attuali e futuri del sottostante, ma solo se la direzione della tendenza è stata da te prevista correttamente. Altrimenti, subirai una perdita… paragonabile ai guadagni potenziali.

investire-bitcoin-4

Ebbene, alcuni ritengono che il trading di CFD sia più adatto per operazioni a breve termine, anche perché i  CFD di criptovaluta di norma vantano spread inferiori rispetto al trading di criptovaluta “diretto”. Uno spread inferiore, a sua volta, facilita l’apertura di posizioni intermedie e capitalizza i movimenti di prezzo anche minimi, riflettendo così la natura speculativa di questo strumento.

Inoltre, è anche questo dovrebbe esserti già noto, il trading di CFD è apprezzato anche per l’uso di un moltiplicatore, la leva finanziaria. Nel fare trading online diretto di criptovalute, infatti, non potrai accedere a “prestiti” di capitale, e potrai pertanto investire solo il denaro che puoi possedere direttamente.

Con la leva finanziaria, invece, potrai gestire una posizione molto più grande della somma di denaro a tua disposizione. Supponi di fare un investimento di 100 euro con una leva x10: il profitto che guadagni e le perdite cui potresti andare incontro in questo caso saranno calcolate come se tu stessi in realtà controllando una posizione di 1.000 euro. Utilizza però questa funzione con cautela, poiché oscillazioni di prezzo inaspettate possono cancellare completamente la tua posizione in pochissimo tempo!

Previsioni Bitcoin in crescita su proiezione 1 anno

Con una proiezione temporale più a lungo raggio, alcuni esperti in Bitcoin sostengono che ci troviamo dinanzi ad una nuova fase “Halving di Bitcoin ” , ovvero in una nuova fase di espansione – esattamente, prima di questa, se ne sono verificate già due.

Nella fase di espansione, si prospetta una bolla di mercato che probabilmente scoppierà solo dopo aver toccato e superato un nuovo massimo sinora mai registrato, quindi il valore di Bitcoin dovrebbe superare la soglia di 20.000 registrata a gennaio del 2018, toccando un nuovo massimo.

Dopo la bolla, probabilmente assisteremo ad una caduta di prezzo, che toccherà un minimo che sarà certamente più alto rispetto al minimo raggiungo post secondo halving.

Alla luce di quanto, molti esperti credono quindi che investire oggi in bitcoin sia la mossa più giusta da effettuare nel settore e attraverso il trading online e alla leva finanziaria disponibile sui recensioni broker di trading. Quali sono? Riepiloghiamo, nell’elenco sottostante, i principali che noi stessi utilizziamo per il nostro trading in BTC (sono broker CFD quindi idonei sia all’investimento al rialzo che al ribasso in BTC):

  • eToro (visita il sito ufficiale qui);
  • IQ Option (qui per il sito);
  • FP Markets (qui il sito ufficiale);
  • Trade.com (visita qui il sito);
  • Capital.com (visita il sito ufficiale qui);

In questa sede sconsigliamo l’utilizzo di exchanges di criptovalute, in quanto non perfettamente adatti ad investimento anche nel breve periodo. Con il trading bitcoin attraverso i cfd invece è possibile sfruttare anche brevi trend di mercato, anche su base settimanale.

Il trading online di bitcoin sui brokers trading migliori è uno degli aspetti più interessanti da prendere in considerazione da parte di un investitore, specie se quest’ultimo non ha a disposizione grandi cifre per investire direttamente sulla criptomoneta acquistando moneta sugli exchange.

Utilizzando l’effetto leva sui bitcoin, è possibile scambiare il proprio investimento moltiplicato per la leva stessa impostata.

Facciamo un esempio:

Se ad esempio disponi di 1.000 euro di capitale, per mezzo del broker IQ Option (clicca qui per avere maggiori informazioni) che permette una leva legale ESMA x2, puoi negoziare 2.000 euro di capitale complessivo.

Quando si effettuano queste operazioni di trading sui bitcoin ed altri sottostanti, consigliamo sempre l’impostazione di stop loss e take profit; con il primo impostiamo un valore massimo di eventuale perdita che siamo in grado di sostenere qualora la nostra negoziazione non stia andando nel verso giusto.

Con take profit invece, siamo in grado di dire alla piattaforma del broker di chiudere la posizione qualora il prezzo di negoziazione raggiungesse un prezzo da noi considerato soddisfacente per ottenere un buon profitto dall’operazione medesima.

Ad oggi la capitalizzazione di mercato complessiva di Bitcoin supera i 221  miliardi e mezzo di dollari, un numero ben maggiore anche di altri colossi mondiali come Unicredit, American Express, Paypal, eBay, Barclays etc. Ogni giorno il volume scambiato supera i 4 miliardi di dollari, mentre per quanto riguarda i bitcoin in circolazione superiamo i 17 milioni 783 mila.

Informazioni di questo paragrafo aggiornate al 27 giugno 2019 – fonte dati Coinmarketcap.com.

Leggi anche: Previsioni Bitcoin 2021/2022

I Bitcoin sono legali? Fare trading in Bitcoin conviene? Sicuro o si rischia?

Il sistema dei bitcoin è ormai affermato a livello internazionale, tutte le maggiori organizzazioni bancarie e statali sono a conoscenza della valuta e ne accettano gli scambi, è proprio per questa ragione che gli intermediari finanziari comunemente detti broker possono permettersi di offrire il trading bitcoin in maniera assolutamente legale.

Il problema è semmai un altro: si tratta di un sistema talmente libero ed autoregolato che i governi delle nazioni stanno cercando metodi di controllo più restrittivi verso la valuta virtuale più importante al mondo, dato che non è possibile per il momento tracciare i movimenti dei bitcoin come normalmente viene fatto con le carte di credito che includono moneta “virtuale” ma equivalente. Il trading di bitcoin quindi è assolutamente legale, ed è regolato anche da ESMA ( ente di controllo massimo sui mercati finanziari europei ).

La leva massima di legge per trading bitcoin è di 1:2.

Approfondisci meglio questo discorso sul broker consigliato FP Markets.

Migliori piattaforme per Bitcoin Trading

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA Recensionibroker.com

fp-markets-white-miglior-broker-forex_png

Licenze: CySEC/ASIC

Capitale a rischio.

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

84% of retail CFD accounts lose money.

e-toro-white-miglior-broker-forex_png

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

78% of retail CFD accounts lose money.

Licenze: CySEC/FCA

72,30% of retail CFD accounts lose money.

Licenze: CySEC/FCA

Capitale a rischio.

Licenze: CySEC/FCA

86% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

Se desideri iniziare a fare trading sulla criptomoneta bitcoin online, puoi aprire un conto presso un broker qualificato, regolato CySEC e che risponda a tutte le caratteristiche di qualità.

Andiamo ora ad approfondire meglio la conoscenza di ogni piattaforma consigliata per il trading online di bitcoin, analizzandole meglio separatamente nel corso dei prossimi paragrafi.

Capital.com

Capital.com (vai qui per il sito ufficiale#) è ad oggi il recensioni broker per fare trading online attraverso i contratti per differenza. Offre ovviamente la possibilità di fare trading di bitcoin con condizioni vantaggiose, come 0 commissioni di apertura e gestione conto, spreads onesti e una serie di utili strumenti offerti al trader come il già sopracitato manuale gratuito, video corsi, segnali trading (clicca qui per approfondire il servizio dei segnali), webinar e molto altro ancora.

Per iniziare a fare trading sui Bitcoin clicca su: Trading Bitcoin su Capital.com

Guida al broker: Recensione Capital.com

Sito ufficiale: www.Capital.com.com

FP Markets

FP Markets (vai qui per scoprire il suo sito ufficiale) è un broker ECN votato dal nostro team di revisori tra i recensioni broker di trading online presenti oggi sul mercato. Grazie ai suoi oltre 11.0000+ assets tradabili all’interno delle sue piattaforme, assicura a tutti i suoi clienti un conto demo per iniziare a fare pratica nel trading senza alcun obbligo di deposito.

Permette di investire sia al rialzo che al ribasso in Bitcoin (vendita allo scoperto mediante contratti per differenza) con uno spread competitivo sul mercato. FP Markets è un broker ECN, che permette di fare anche CopyTrading nonchè utilizzare un avanzato sistema di trading automatico.

FP Markets offre a tutti i nuovi iscritti un importante percorso formativo grazie alla sua Academy (approfondisci a questo indirizzo) e ad una serie di ulteriori vantaggi come la possibilità di fare scalping sul dax30 e altri sottostanti, video strategie, aggiornamenti di mercato su Whatsapp ed altri interessanti features che puoi approfondire meglio qui.

FP Markets è un broker regolamentato (come del resto tutti quelli menzionati sul nostro sito) e sta dimostrando di avere tutte le caratteristiche in ordine affinchè sia incluso all’interno della nostra classifica di qualità guadagnandosi la medaglia d’argento.

Puoi aprire una demo gratuita per iniziare a fare pratica nel trading di Bitcoin a questo indirizzo.

Guida al broker: Recensione FP Markets

eToro

Il pioniere del social trading che ha rivoluzionato il modo di fare trading online – eToro (qui per il suo sito ufficiale). Questo broker offre una vasta gamma di innovativi servizi al trader, tra cui etoro copyportfolios, community di Popular Investor e Copy Portfolios e un’ampia gamma di criptomonete disponibili al trading, anche attraverso il conto demo gratuito disponibile per tutti coloro che si iscrivono sulla piattaforma. Per iniziare a fare trading sui Bitcoin clicca su: Trading Bitcoin su eToro

Guida al broker: Recensione eToro

NAGA

Naga (vai qui per scoprire in anteprima il sito ufficiale) è tra i brokers di trading online più utilizzati in Europa per fare trading di Bitcoin.

Offre la possibilità di aprire un conto reale partendo da un deposito iniziale di soli 250€, offre interessanti spreads anche per investire in bitcoin e altre criptovalute, conto demo per fare pratica senza dover sostenere alcun costo, conto trading a 0 commissioni ed altri ottimi vantaggi esclusivi come i tornei tra trader ( soggetti a T&Cs ) e formazione professionale.

Per iniziare a fare trading sui Bitcoin clicca su questo indirizzo: Trading Bitcoin su NAGA

Plus500 per trading di CFD su Bitcoin

Plus500 è senza dubbio tra le piattaforme di trading online tra le più popolari in Europa. Dispone di una vasta gamma di trading di criptovalute, tra cui bitcoin e offre un conto demo gratuito per accedere ad un ambiente di prova sulla piattaforma di trading.

Una preziosa occasione, per investire in operazioni di prova sui CFD di Bitcoin e conoscere i migliori strumenti di trading presenti in Plus500 in una fase che precede il passaggio al conto reale. Il conto demo in Plus500, è gratuito e facilmente attivabile in pochi passaggi. Inoltre, il broker offre la possibilità di fare trading con spreads molto convenienti servendosi di un conto a zero spese.

Per iniziare a fare trading sui Bitcoin clicca su: Trading Bitcoin su Plus500

*Plus500 è un broker di CFD – 86% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

Guida al broker: Recensione Plus500

Per approfondire i principali passaggi di apertura di un conto demo, invece, puoi leggere qui: Guida al conto demo in Plus500, come aprirlo in 1 minuto.

Trading di Bitcoin e rischi connessi a questa attività

Se decidi di investire in questa innovativa e vantaggiosa moneta virtuale, non devi però dimenticare che cambia lo strumento sottostante, ma lo strumento finanziario è sempre lo stesso, quindi le regole, le leggi che regolano il trading bitcoin sono le stesse del normale trading con altri sottostanti come forex, azioni, indici etc. Di conseguenza i rischi connessi a questa attività sono esattamente gli stessi.

bitcoin-2

Il rischio di perdita è sempre e comunque inevitabile e deve sempre essere tenuto sotto controllo. Quindi sarà necessario come sempre adottare tattiche di money management volte a limitare le perdite. Ciò significa inserire manualmente dei limiti alle perdite tramite lo stop loss. Il Trading di Bitcoin sui brokers ESMA è legale e consentito negli Stati dell’Unione Europea.

Come fare trading di Bitcoin con Paypal

Tra le componenti a volte poco pubblicizzate c’è anche la possibilità di trasferire fondi, per l’apertura di un conto reale, tramite il collegamento del proprio account Paypal al profilo su eToro. Tramite questa guida vogliamo presentarvi la procedura migliore per investire in Bitcoin su eToro grazie a Paypal.

Catturaa

Passaggio per passaggio vi mostreremo la procedura di investimento, così che al primo impatto con il broker sarete già pronti ad investire a vostro piacimento.

Ovviamente il primo passaggio consiste nel collegarsi al portale di eToro cliccando su questo link; qui potrete scegliere se iscrivervi al sito per la prima volta o collegarvi al vostro account tramite i classici promp ” Iscriviti subito ” e ” Accedi “. In base alla vostra scelta verrete messi di fronte a due pagine differenti; nel caso di prima iscrizione dovrete compilare tutti i campi presenti nella seguente schermata.

Se invece avete già utilizzato la piattaforma in passato, e in generale ad ogni nuovo ingresso sul portale di eToro, selezionando il prompt “Accedi”, vi troverete di fronte ad una schermata lievemente differente.

Sia nel caso di iscrizione al portale, che nel caso di accesso, oltre al classico inserimento di dati personali, come potete vedere dalle immagini, potrete utilizzare i vostri profili di Facebook e Google+ in totale sicurezza (il sito sottolinea infatti come non verrà postato nulla a vostro nome, e i vostri dati saranno totalmente sicuri). Vi troverete quindi di fronte alla schermata principale della piattaforma, dove dovrete selezionare tra conto reale e virtuale e muovervi all’interno dell’intero sito.

Come abbiamo già detto in precedenza questa guida serve per spiegare al meglio come utilizzare Paypal per investire in Bitcoin.

Per poter collegare il proprio account Paypal (che sia questo legato ad una carta di credito proprietaria o esterna), sarà necessario selezionale il button a fondo pagina “Deposita Fondi”; verrete così reindirizzati alla seguente pagina.

Cattura1

Qui tramite il menù a tendina presente tra i metodi di pagamento vi troverete a selezionare la vostra preferenza; di base il sito propone di inserire i dati di una carta di credito o debito dei principali circuiti internazionali, nel nostro caso selezioneremo l’opzione Paypal.

Come potete vedere nell’immagine, l’importo minimo selezionabile è di 200 dollari americani (circa 166 euro), assicuratevi quindi di avere almeno questa cifra carica sul vostro conto Paypal, senza vi sarà impossibile avanzare nella procedura.

Cattura2

Verrete quindi reindirizzati al sito di Paypal e seguendo i passaggi classici per il trasferimento di una cifra tramite la piattaforma; appena sarà completato il trasferimento di fondi, saremo in grado di effettuare il nostro primo acquisto di criptovalute, andando sulla pagina mercati del menù principale.

Qui, selezionando il sottomenù “Cripto” verrete reindirizzati ad una pagina che vi presenterà tutte le criptovalute acquistabili tramite il broker del quale stiamo parlando.

Sulla pagina in questione (come potete osservare nella seguente immagine), potrete vedere la classifica delle migliori criptovalute, in base alla loro valutazione attuale.

Sarà qui che selezioneremo su quale cripto vogliamo investire; selezionando quindi la cripto in questione (come già accennato prima, i Bitcoin), ci troveremo di fronte ad una nuova schermata.

Qui avremo la possibilità di studiare al meglio le specifiche della criptovaluta selezionata, anche grazie ai feed degli utenti, alle statistiche recenti e al grafico dell’andamento della moneta nell’ultimo periodo.

Selezionando il button “Investi”, inizieremo finalmente la nostra attività di trading, venendo reindirizzati su una nuova pagina, la seguente.

Su questa pagina ci ritroveremo di default nella schermata di acquisto, dove potremo effettuare la nostra prima transazione selezionando prima l’importo da investire, e successivamente il button “Apri Posizione”; avremo quindi acquistato i nostri primi Bitcoin.

Sarà anche possibile vendere i nostri Bitcoin, selezionando la schermata di vendita sulla stessa pagina, l’importo da vendere e dando l’invio sempre tramite “Apri Posizione”.

Successivamente al nostro primo acquisto potremo seguire l’andamento del nostro investimento tramite il portafoglio presente nel menù principale della piattaforma. Il tutto avverrà tramite la seguente pagina, creata ad hoc per facilitare l’attività degli utenti.

Qui potremo tenere sotto controllo le unità di Bitcoin (o qualsiasi altra criptovaluta) da noi acquistate, e l’andamento del nostro investimento tramite il costante aggiornamento delle percentuali di crescita o calo della cripto, ed il valore attuale dei nostri token.

Ci preme sottolineare che quelli effettuati tramite la procedura qui spiegata non siano veri e propri acquisti di criptovaluta; i token non entrano infatti davvero in vostro possesso, quello che avete appena completato è un  investimento differente dall’acquisto.

Se la vostra idea è quella di acquistare token di una criptovaluta (per poi trasferirli nei vostri wallet) dovrete infatti affidarvi ad una piattaforma differente: gli exchange, non i broker come eToro.

Con la procedura qui illustrata abbiamo utilizzato il sistema dei Contratti per Differenza (detti CFD), particolari strumenti finanziari che hanno iniziato a diffondersi solo successivamente la recente esplosione del trading online; questi strumenti permettono infatti di investire in maniera semplice e efficace senza effettuare un vero e proprio acquisto.

Investire in Bitcoin sempre in modo sicuro

Ovviamente prima di iniziare la vostra attività di trading ci preme suggerirvi ancora di provare il conto demo offerto da eToro; tramite questa guida abbiamo voluto spiegarvi passo per passo come investire, ma comprendere il funzionamento della piattaforma, o addirittura del mercato in questione è necessario un periodo di preparazione.

Considerate il conto demo come un corso intensivo senza un diploma ad attendervi alla fine del percorso; sarete voi a comprendere quando sarete veramente pronti per il trading reale.

Quando avrete compreso al meglio tutti i segreti e le sfaccettature di eToro potrete infatti iniziare a mettervi davvero alla prova cambiando molto facilmente la modalità di investimento dal menù sotto il vostro profilo tramite un semplice switch.

Catturaq

Questo passaggio deve essere effettuato solo nel momento in cui sarete completamente sicuri delle vostre capacità; il mercato delle criptovalute è allo stesso tempo semplice e complicato, ma non va mai preso sotto gamba.

Quando sarete pronti il nostro consiglio è di affidare la vostra fiducia proprio ad eToro; la sicurezza proposta da questa piattaforma e le sua vasta offerta, non potranno che lasciarvi soddisfatti

Grafico storico del prezzo dei Bitcoin: alcune considerazioni

Bitcoin è in assoluto la criptovaluta più tradata al mondo. Con un market cap che ad oggi ( giugno 2019 ) supera i 221 miliardi di dollari, è stata la prima criptovaluta inventata, che ha dato seguito poi alla nuova generazione di moneta: la moneta decentralizzata e dematerializzata in peer to peer, da cui ne deriva l’alias ” criptovaluta “.

Come ben sappiamo il prezzo del bitcoin varia ogni giorno, o meglio ogni istante, a seguito dell’incontro tra domanda ed offerta e da una serie di variabili dalle quale bitcoin è fortemente influenzato ( capitale scambiato nelle ultime 24 ore, sentiment di mercato di ” riflesso ” su beni di rifugio come gold, notizie macroeconomiche a forte impatto, importanti decisioni politiche, quantità di moneta presente sul mercato, richiesta di nuovi bitcoin etc.) ad oggi risulta senza dubbio la criptomoneta più volatile in assoluto.

Ma come si è evoluto il prezzo di bitcoin nel corso degli anni ? Sono passati sette anni dal suo debutto sul mercato; oggi ha di nuovo sfondato il muro dei 12.000 $ ( primi fine giugno 2019 – nuovo massimo post secondo halving ), ma quanto valeva un bitcoin al suo lancio? Di seguito ti propongo il grafico storico relativo all’andamento del suo prezzo nel corso degli anni.

Sorprendente vero ? Come vedi siamo passati da soli 6 centesimi di dollaro per un bitcoin ( valore ai suoi albori ) agli oltre 12.200 di fine giugno 2019 ( massimo più alto fu registrato a gennaio 2018 ). Che percentuale di crescita ha avuto ? Non ci vuole certo una laurea in finanza per comprendere il trend qualitativo di questa cripto valuta.

Una tendenza al rialzo sin dal suo debutto, il cui arresto è avvenuto nel 2014 sino alla seconda parte del 2015, quando ha reagito ferocemente, rialzandosi senza mai arrestarsi; in breve tempo si è così arrivati da 300 dollari in media del 2015, agli oltre 20.000 agli inizi del 2018.

Visita questo link per imparare a fare analisi con strumenti per il trader di qualità.

Come fare trading Bitcoin con carta di credito: procedura passo passo

Comprare Bitcoin con carta di credito su NAGA non è solo possibile, legale e sicuro, ma è anche molto facile. Ecco cosa devi fare.

  • Entrare sul sito ufficiale del broker, all’interno della pagina utile cliccando su questo link;
  • Inserire l’importo in valuta legale e aspettare di visionare la conversione in Bitcoin;
  • Cliccare sul pulsante arancione ” Acquista Bitcoin con Visa o Mastercard “.

Una volta superati questi semplici step, arriva il momento di finalizzare l’ordine inserendo il numero della carta, la sua data di scadenza, il proprio nome e il codice CVC, ovvero le tre cifre riportate sul retro della carta stessa.

In pochi clic, quindi, è possibile comprare Bitcoin con IQ Option e trasferirli su un portafoglio creato ad hoc. Quali sono i vantaggi di questa scelta? Seguici nel prossimo paragarafo per scoprire i principali!

Prelevare Bitcoin: la procedura da seguire

Prelevare Bitcoin è semplice come acquistarli. Innanzitutto, se già non lo si possiede, è necessario aprire un portafoglio (wallet). Un altro aspetto degno di citazione riguarda il fatto che, per sicurezza, IQ Option impone un limite al prelievo di Bitcoin. Il suddetto è pari all’importo del deposito eseguito con la carta di credito e utilizzando una password 3D-Secure.

Il prelievo di Bitcoin prevede una commissione. A quanto ammonta? Allo 0,05% dell’importo prelevato. Al valore in questione, va sommato quello corrispondente a 0,001 BTC.

I tempi di gestione e finalizzazione del prelievo di  Bitcoin sono davvero molto rapidi. Le richieste degli utenti, infatti, vengono elaborate e successivamente eseguite nell’arco di tre giorni lavorativi. Per concretizzarli è necessario inviare una copia della propria carta bancaria all’indirizzo mail [email protected]. Inoltre, è necessario caricare il proprio documento d’identità, il passaporto o la patente di guida in corso di validità.

>>> Compra Bitcoin con carta di credito su IQ Option <<<

Concludiamo ricordando che, ogni volta che si acquistano Bitcoin da IQ Option, si finalizza un’operazione legale dopo che il broker, per conto suo, ha acquistato criptovaluta da un apposito cambio.

Specifichiamo infine che tramite questo broker è possibile acquistare con sicurezza e rapidità anche altre criptovalute. Tra queste è possibile includere Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Litecoin e tante altre.

Grafico quotazione Bitcoin in tempo reale: ecco quanto vale oggi

Al fine di offrirti un’informazione quanto più completa, special modo se si considera l’alta volatilità del prezzo dei bitcoin, attraverso questo grafico puoi mantenerti costantemente aggiornato sul prezzo in tempo reale di questa famosa cripto valuta.

Ecco il valore di Bitcoin oggi:

Questo grafico ci è fornito dal broker Plus500 (clicca qui per aprire una demo pratica gratuita su questa piattaforma). E tu hai già avuto esperienza nel trading della criptovaluta Bitcoin su uno o più dei brokers consigliati su recensionibroker.com ? Raccontaci la tua testimonianza lasciandoci un commento qui sotto.

Considerazioni finali

Al di là della tua scelta, considera che entrambi gli strumenti permettono l’uso di stop loss e take profit. Due opzioni che ti consigliamo di fissare sempre sulle tue posizioni, tenendo così conto in modo attivo della natura imprevedibile e altamente volatile del mercato delle criptovalute.

Aprendo un ordine con take profit, potrai infatti determinare l’ammontare del profitto che si ritiene sufficiente per uscire da un trade e chiudere la propria posizione con soddisfazione. Lo stop loss, a sua volta, è volto a minimizzare le possibili perdite, permettendoti di uscire dalla posizione quando il livello dei prezzi raggiunge un livello predeterminato.

investire-bitcoin-2

Insomma, come sempre accade nel trading, anche in questo caso non c’è una risposta definitiva ed effettiva alla domanda “Che cosa è meglio?”. Entrambi gli strumenti, se usati correttamente, possono infatti fornire risultati ottimali. E, soprattutto quando andrai a considerare il potenziale di crescita e l’elevata volatilità del mercato della criptovaluta, scoprirai che sia il primo che il secondo metodo possono essere ben declinati sulla base della tua strategia.

È anche vero che ciascuno di essi sembra essere più adatto a un particolare ciclo di mercato, e che dunque potrebbe essere utilizzato secondo strategie a lungo termine (buy and hold) o breve termine (CFD). Quale sarà la tua scelta?

Come investire 200 euro in Bitcoin: Informazioni utili

Vuoi investire 200 euro in Bitcoin perché vuoi entrare nel business delle criptovalute ma non ti senti pronto per impiegare più denaro in questo asset? Oppure vuoi semplicemente sperimentare “come funziona”, in attesa di effettuare investimenti più importanti?

Al di là della tua motivazione, sappi una cosa: investire 200 euro in Bitcoin è possibile ed è fattibile in diversi modi che nelle prossime righe andremo ad esaminare nel dettaglio. Pronto?

Quali broker ti consentono di investire piccole somme in Bitcoin?

Chiarite le differenze tra investire in modo diretto su Bitcoin e con i CFD, occupiamoci di quali sono i broker che ti apriranno le porte a questo mondo con piccole somme, come ad esempio 200 euro o addirittura di meno.

Nelle prossime righe troverai dunque broker che nella propria policy hanno stabilito un limite minimo di deposito di 200 euro (o meno, come 100 euro, 20 o persino 10 euro!), e che hanno al proprio interno i Bitcoin come asset sottostanti i propri CFD. Nel caso di IQ Option, oltre a investire in CFD Bitcoin, potrai anche investire direttamente sulle criptovalute, acquistandole e detenendole nel tuo wallet.

FP Markets

Investimento minimo BTC: 100 euro

Cominciamo con FP Markets, un ottimo broker che ti permetterà di aprire un conto di trading con deposito minimo di soli 100 euro, da versare con carta di credito, bonifico bancario, PayPal, Neteller, Skrill. Come i suoi concorrenti, FP Markets non prevede commissioni per il deposito di fondi nei propri conti, ma non è escluso che per alcuni servizi (carte, bonifici, ecc.) ti siano prese commissioni transazionali dalla tua propria banca (FP Markets si rende comunque disponibile a rimborsare tali oneri se verserai più di 2.500 euro).

Chiarito ciò, aprire un conto di trading con FP Markets e investire in Bitcoin sarà possibile dopo che avrai:

  • avuto accesso al sito internet del broker cliccando su questo link qui;
  • cliccato su Registrati (è il pulsante blu in alto a destra);
  • inserito email, password, conferma password e valuta;
  • cliccato su “ Crea un account ”

A questo punto riceverai un’email per concludere la transazione. Se invece desideri prima provare la piattaforma dimostrativa, clicca direttamente sul pulsante “ Inizia a fare trading gratis ” che trovi nell’home page.

Per la guida completa, leggi: FP Markets recensione

Plus500

Investimento minimo BTC: 100 euro

Anche Plus500 ha un livello di deposito minimo piuttosto basso. E anche Plus500 ti permette l’accensione del conto e il deposito dei fondi in pochi istanti!

Se infatti vuoi aprire un conto di trading con Plus500 devi:

  • accedere al sito internet del broker cliccando su questo link quì;
  • cliccare su Inizia a fare trading adesso, sul centro pagina;
  • inserire email, password, conferma password;
  • cliccare su “Crea conto”.

A questo punto, dovrai depositare almeno 100 euro andando su “Gestione Fondi”, “Deposito” e selezionando un metodo di deposito tra carte di debito/credito, portafogli elettronici come PayPal o Skrill, bonifico bancario. Compila infine i campi e premi “Invia“.

Fatto ciò, riceverai un’email per concludere la transazione. Potrai passare dal conto di demo trading a quello effettivo cliccando su “Passa a denaro reale”. Entrambe le tipologie di conto, sono il meglio che il broker ha da offrire per il trading online sui migliori asset e per un investimento su una piattaforma professionale e all’avanguardia in questo settore per le analisi nel breve termine sui Bitcoin.

Per la guida completa, leggi: Plus500 recensione

eToro

Investimento minimo BTC: 200 euro

Rispetto a FP Markets e Plus500, eToro dispone di un livello un po’ più elevato di deposito minimo, pari a 200 euro (altri conti di trading presenti nello stesso broker hanno limiti minimi più elevati). Anche in questo caso, l’apertura dell’account è davvero semplice. Devi infatti:

  • accedere al sito internet del broker cliccando su questo link quì;
  • cliccare su Sign Up (Registrazione), in alto a destra;
  • inserire nome, cognome, email, password, conferma password e numero di telefono;
  • cliccare sul pulsante di conferma.

Verrà avviata una breve procedura di registrazione, al termine della quale potrai finalmente utilizzare il tuo conto demo o quello reale, a seconda delle tue preferenze e investire sui bitcoin o sulle criptovalute in generale sulla esclusiva piattaforma sociale eToro. Tra i punti di forza del broker anche i supporti grafici per le analisi online e un confronto con altri traders nella logica di social trading.

Per la guida completa, leggi: eToro recensione

NAGA

Investimento minimo BTC: 250 euro

Concludiamo infine con NAGA, un broker che dispone del più basso limite di deposito minimo sul mercato, pari a soli 250 euro. Come i suoi concorrenti, NAGA non addebita alcuna commissione per il deposito o il prelievo di denaro, consentendoti così ai clienti di essere liberi di fare un deposito aggiuntivo in qualsiasi momento, con carta di debito o di credito o altri strumenti contemplati dal broker.

Chiarito quanto sopra, ti rammentiamo come l’apertura di un account su NAGA sia davvero rapida e intuitiva. Dovrai infatti:

investire-bitcoin-1
  • accedere al sito internet del broker cliccando su questo link quì;
  • cliccare su Registrazione, in alto a destra;
  • inserire nome, cognome, email, password e accettare termini e condizioni;
  • cliccare su “ Aprire gratuitamente un conto ”.

Come avviene per altri broker, anche in questo caso la procedura di apertura del rapporto è comune tra conto demo e conto reale e potrai dunque passare dall’uno all’altro in qualsiasi momento. Se invece preferisci acquistare direttamente le criptovalute, poiché ritieni che il trading in CFD non faccia per te, o perché vuoi combinare le due strategie, devi:

  • accedere a questa pagina di compravendita di criptovaluta cliccando quì;
  • selezionare l’elemento Bitcoin dal menu;
  • indicare quanto vuoi investire in euro (vedrai valorizzato il controvalore in Bitcoin in tempo reale);
  • cliccare sul pulsante di conferma.

In pochi secondi IQ Option acquisterà per te, da un exchange abilitato, la criptovaluta desiderata, e la depositerà su un wallet che avrà aperto sulla sua piattaforma!

Trade.com

Investimento minimo BTC: 100 euro

Nel nostro elenco di broker di principale riferimento per il mercato italiano degli investimenti in Bitcoin, non possiamo che soffermarci almeno brevemente su Trade.com, un operatore che molti utenti sottovalutano rispetto ai nomi più noti, ma che in realtà è tra quelli davvero raccomandabili.

Trade.com ti permetterà di aprire un account professionale a fronte di un deposito minimo di soli 100 euro, consentendoti così fin da subito di poter fare forex trading in modo intuitivo e versatile, a seconda delle tue preferenze strategiche e operative.

Trade.com è insomma una ottima alternativa per tutte le persone che desiderano investire in criptovalute: la sua piattaforma di trading può infatti soddisfare le preferenze di una vasta serie di categorie di investitori, che potranno volta per volta interfacciarsi con i servizi informativi e operativi con la massima soddisfazione. Più praticamente, ti ricordiamo che Trade.com accetta tutti i principali strumenti di transazione, come le carte di debito o di credito, o ancora tutti i principali portafogli elettronici.

L’apertura di un nuovo account è davvero molto semplice. Dovrai infatti:

  • Accedere alla pagina principale di Trade.com cliccando su questo link;
  • Cliccare su Registrazione in alto a destra;
  • Compilare i campi nella nuova schermata “Crea un nuovo account”, inserendo email e password, e confermando ancora una volta la stessa password di sicurezza;
  • Cliccare su Crea un account.

Per la guida completa, leggi: Trade.com recensione

AvaTrade

Investimento minimo BTC: 100 euro

Non tutti sanno che anche AvaTrade è uno dei broker abilitati per poterti permettere di negoziare strumenti finanziari con sottostante la tua criptovaluta preferita, e che tale possibilità è ammessa a partire da soli 100 euro di deposito minimo.

Riteniamo che AvaTrade sia una delle alternative più professionali e più adatte per ogni categoria di trader, considerato che attraverso il suo servizio versatile, i suoi strumenti informativi e dispositivi e la sua continua assistenza e attenzione al cliente, il broker ha davvero tutte le carte in regola per diventare un partner per ogni utente che voglia avvicinarsi al trading online con le criptovalute in modo efficace.

Passando alla fase più operativa, ti ricordiamo che puoi effettuare un versamento su AvaTrade utilizzando tutti i più noti strumenti di versamento, come le carte di debito e credito Visa e MasterCard, i bonifici bancari, i portafogli elettronici come PayPal, Skrill, Webmoney e Neteller.

Per quanto concerne l’accensione di un account , tutto quello che dovrai fare è:

  • Accedere alla pagina principale di AvaTrade cliccando su questo link;
  • Cliccare su Crea un account (in alto a destra);
  • Nella nuova maschera cliccare su “Apri Conto Reale”;
  • Compilare il form con tutti i tuoi dati e confermare l’operazione.

A questo punto riceverai una conferma dell’avvenuto completamento della prima fase di apertura del tuo account via email, con le istruzioni per poter procedere oltre.

In aggiunta a ciò, ti rammentiamo come tu possa pur sempre aprire un conto demo di trading ripercorrendo la stessa procedura che abbiamo appena esposto, con la differenza che invece di cliccare su “Apri Conto Reale”, dovrai cliccare su “Apri un Conto Demo”. In pochi istanti avrai accesso alla centrale operativa di AvaTrade senza rischiare il tuo capitale reale!

Per la guida completa, leggi: AvaTrade recensione

Casi di successo con i Bitcoin e considerazioni finali

Ce ne sono molti, alcuni noti, anche meno. Ma non intendiamo citare nomi in questa sede, basti solo pensare che ad oggi circolano oltre 17 milioni e 700 mila bitcoin con un valore di circa 12.200 dollari – solo nel 2013 un bitcoin valeva solo 135 dollari e in circolazione ce n’erano milioni in meno.

Chi ha saputo cogliere l’affare nel 2013 o addirittura negli anni precedenti ( valeva solo pochi dollari un bitcoin ), oggi festeggia… e non poco ! Ed è proprio anche grazie al boom di bitcoin che ogni giorno speculatori di tutto il mondo guardano sempre più da vicino il mercato delle criptovalute, ricchi di costanti colpi di scena.

FAQ Trading in Bitcoin: domande e risposte comuni

Il trading in bitcoin è una truffa?

No, il trading di BTC non è assolutamente una truffa, anzi è uno degli asset sul quale viene quotidianamente investito di più

Si guadagna davvero con Bitcoin Code, Bitcoin Era ed altri simili?

Assolutamente no. Diffida da “servizi” poco raccomandabili come Bitcoin Code, Bitcoin Era ed altri simili, sono tutte truffe di trading on line che hanno solo l’intento di adescare vittime.

Come fare trading in bitcoin?

E’ possibile fare trading in bitcoin per mezzo dei CFD, contratti per differenza, che permettono di usare la leva finanziaria ed investire sia al rialzo che al ribasso (vendita allo scoperto).

Dove fare trading Bitcoin?

Sui recensioni broker per bitcoin, scelti e votati dalla nostra redazione. I recensioni broker per BTC sono: eToro, Capital.com, IQ Option e Trade.com.